La sicurezza informatica passa attraverso i certificati digitali

04-03-2021 | 2 min di lettura

Con le soluzioni ideate da Oplon, persino la complessa gestione della sicurezza informatica è diventata alla portata di qualsiasi utente e di qualsiasi azienda, dalla PMI a intere regioni o stati.

La tutela della sicurezza informatica è ormai entrata nella quotidianità del lavoro nelle aziende di qualsiasi dimensione. L’ingrediente fondamentale per ottenere un sistema sicuro è il certificato digitale, una specie di patente o lascia passare che nel mondo digitale garantisce la verifica dell’identità di chi sta operando.

Difendere la sicurezza del sistema informatico aziendale è ormai una priorità per tutti. Basti pensare al danno economico derivante da una perdita di dati o dall’impossibilità di garantire l’operatività del personale. Proviamo ad immaginare i danni che causerebbe un DATA BREACH. Le ripercussioni in termini economici e di credibilità sarebbero davvero devastanti.

Ma allora cos’è questo certificato digitale?

Semplificando al massimo, si potrebbe definire un documento elettronico che conferma l'identità di un soggetto sia esso una persona fisica o un’azienda, al pari di una carta d’identità.

Questo certificato riesce nella sua missione di garante della sicurezza grazie alle informazioni che contiene: l’identità del proprietario e la firma digitale dell’Ente che ha verificato queste informazioni, il Certification Authority. Questo ente potremmo immaginarlo come se fosse il nostro comune di residenza in grado di rilasciarci la carta d’identità.

Perché i certificati digitali sono sicuri?

Prima di tutto perché rendono illeggibili tutte le informazioni che si scambiamo internamente ed esternamente all’azienda, crittografando le comunicazioni. Inoltre, garantiscono l’integrità dei messaggi: non è possibile che questi vengano falsificati o alterati. Altra caratteristica positiva è l’affidabilità data dal Certification Authorities. In questo modo l'emissione dei certificati digitali non può essere aggirata, assicurando l’autenticità delle organizzazioni coinvolte.

Come viene recepito l’utilizzo di certificati da parte dei nostri clienti?

Non c’è confusione, anzi sicuramente più semplificazione e sicurezza che si tramutano immediatamente in maggiore fiducia. Investire sulla sicurezza informatica consente agli utenti di sapere che stiamo pensando prima di tutto alla tutela della loro privacy difendendo i loro dati con un sistema di altissima sicurezza.

Per quali aziende possono andare bene i certificati?

Praticamente qualsiasi azienda può avere un beneficio dall’utilizzo dei certificati digitali. Piccola o grande fino ad interi stati che sia, l’azienda avrà modo di emettere, revocare e rinnovare i propri certificati in semplicità con la garanzia di una completa scalabilità per riuscire a proteggere qualsiasi dispositivo.

È difficile gestire i certificati digitali?

Grazie ai sistemi ideati da Oplon è possibile disporre di un’interfaccia grafica che permette ad un normale utente di creare un certificato o una serie di certificati in modo guidato e in pochi passaggi. Non c’è quindi più nessuna scusa per cambiare radicalmente, in positivo, il nostro modo di lavorare.

Nell’articolo “Smart Working: privacy e sicurezza grazie ai certificati digitali” spieghiamo come creare e utilizzare i certificati digitali attraverso la nostra Suite Smartworking.

Metti la parola fine alle complicazioni: con le soluzioni Oplon la sicurezza informatica della tua azienda diventerà semplice e veloce!